Home » amos » Amos 8

Amos 8

Scegli Versione/i da visualizzare in parallelo

Nuova Riveduta C.E.I. Nuova Diodati Luzzi/Riveduta Diodati

Un servizio di La Parola.net.

Altri capitoli nel libro: amos
Indice altri libri della bibbia

Amos 8

Il paniere di frutti; annunzio della fine d’Israele
Am 7:7-9; Gr 1:11-12; Ap 14:18, ecc.
1 Il Signore, DIO, mi fece vedere questo:
C’era un paniere di frutti maturi.
2 Egli mi disse: «Amos, che cosa vedi?»
Io risposi: «Un paniere di frutti maturi».
E il SIGNORE mi disse: «Anche la fine del mio popolo Israele è matura;
io non lo risparmierò più.
3 Quel giorno i canti del palazzo diventeranno urli;
grande sarà il numero dei cadaveri; saranno gettati dappertutto, in silenzio»,
dice il Signore, DIO.

Mi 6:9-16; Pr 22:22-23
4 Ascoltate questo, voi che vorreste divorare il povero
e distruggere gli umili del paese;
5 voi che dite: «Quando finirà il novilunio,
perché possiamo vendere il grano?
Quando finirà il sabato, perché possiamo aprire i granai, diminuire l’efa, aumentare il siclo e usare bilance false per frodare,
6 per comprare con denaro i poveri,
e l’indigente se deve un paio di sandali?
E venderemo perfino lo scarto del grano!»
7 Il SIGNORE lo ha giurato per colui che è la gloria di Giacobbe:
«Non dimenticherò mai nessuna delle vostre opere.
8 Il paese non tremerà forse per questo motivo?
Ogni suo abitante non sarà forse in lutto?
Il paese si solleverà tutto quanto come il fiume,
ondeggerà e si abbasserà come il fiume d’Egitto.
9 Quel giorno», dice il Signore, DIO,
«io farò tramontare il sole a mezzogiorno
e farò oscurare la terra in pieno giorno.
10 Trasformerò le vostre feste in lutto
e tutti i vostri canti in lamento;
coprirò di sacchi tutti i fianchi
e ogni testa sarà rasa.
Il paese piomberà nel lutto come quando muore un figlio unico,
la sua fine sarà come un giorno d’amarezza.

Sl 74:9; Pr 1:24-32; Os 3:4
11 Ecco, vengono i giorni», dice il Signore, DIO,
«in cui io manderò la fame nel paese,
non fame di pane o sete d’acqua,
ma la fame e la sete di ascoltare la parola del SIGNORE.
12 Allora, vagando da un mare all’altro,
dal settentrione al levante,
correranno qua e là in cerca della parola del SIGNORE,
ma non la troveranno.
13 Quel giorno, le belle ragazze e i giovani verranno meno per la sete.
14 Cadranno e non si rialzeranno più
quelli che giurano per il peccato di Samaria
e dicono: “Com’è vero che il tuo Dio vive, o Dan”,
e: “Viva la via di Beer-Sceba!”»

Da LaParola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *