Home » naum » Naum 2

Naum 2

Scegli Versione/i da visualizzare in parallelo

Nuova Riveduta C.E.I. Nuova Diodati Luzzi/Riveduta Diodati

Un servizio di La Parola.net.

Altri capitoli nel libro: naum
Indice altri libri della bibbia

Naum 2

1 Un distruttore marcia contro di te;
custodisci bene la fortezza,
sorveglia le strade, rafforza le tue reni,
raccogli tutte le tue forze!
2 Poiché il SIGNORE ristabilisce la gloria di Giacobbe,
e la gloria d’Israele;
perché i saccheggiatori li hanno saccheggiati,
e hanno distrutto i loro tralci.
3 Lo scudo dei suoi prodi è tinto di rosso,
i suoi guerrieri vestono di porpora;
il giorno in cui egli si prepara,
l’acciaio dei carri scintilla
e si brandiscono le lance di cipresso.
4 I carri si lanciano furiosamente per le strade,
si precipitano per le piazze;
il loro aspetto è come di fiaccole,
guizzano come fulmini.
5 Il re di Ninive si ricorda dei suoi prodi ufficiali;
essi inciampano nella loro marcia,
si precipitano verso le mura
e la difesa è preparata.
6 Le porte dei fiumi si aprono
e il palazzo crolla.
7 È fatto! Ninive è spogliata e portata via;
le sue ancelle gemono come colombe
e si battono il petto.
8 Ninive era come un serbatoio pieno d’acqua,
e ora l’acqua fugge!
Fermatevi! fermatevi!
ma nessuno si volta.
9 Saccheggiate l’argento, saccheggiate l’oro!
Ci sono tesori senza fine,
montagne d’oggetti preziosi di ogni specie.
10 Essa è vuotata, spogliata, devastata;
i cuori vengono meno,
le ginocchia tremano,
tutti i fianchi sono dolenti,
tutti i volti impallidiscono.
11 Dov’è questo covo di leoni,
questo luogo dove facevano il pasto i leoncelli,
dove il leone, la leonessa e i leoncelli passeggiavano,
senza che nessuno li spaventasse?
12 Là il leone sbranava per i suoi piccoli,
strangolava per le sue leonesse,
e riempiva i suoi covi di preda,
le sue tane di rapina.
13 «Eccomi a te», dice il SIGNORE degli eserciti;
«io brucerò i tuoi carri che andranno in fumo,
la spada divorerà i tuoi leoncelli;
io strapperò dal paese la tua preda
e non si udrà più la voce dei tuoi messaggeri».

Da LaParola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *